I DATI DEL DOSSIER

cropped-image1-1.jpg

Il 2021

Totale vittime: 2.501

Morti e dispersi a terra: 104 (Africa o Medio Oriente: 82.  Europa: 22)

Morti e dispersi in mare: 2.397

Per i morti in mare la ripartizione è la seguente

  • Mediterraneo occidentale (Marocco e Spagna) e Canarie: 1.299
  • Mediterraneo centrale (Italia, Libia, Egitto, Tunisia): 1.083
  • Mediterraneo orientale (Grecia e Turchia): 15

 

Unhcr. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 251 (Fonte: rapporto ufficio Ginevra al giorno 8 marzo)

Oim. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 1.457 (Fonte: rapporto Oim Ginevra sul Mediterraneo e Oim Libia al 11 settembre. La nota Oim sul Mediterraneo centrale, 1.103 vittime, include anche le 7 del primo gennaio a Mostaganem, rotta del Mediterraneo occidentale. Non sono comprese le vittime della rotta atlantica: 786 secondo l’Oim fino al 14 settembre)

Nota 

1 – In base a comunicazioni di varie Ong o del Salvamento Maritimo, nell’Atlantico, a partire dalla metà di marzo, si sono perse le tracce di 17 barche. In mancanza di notizie certe su eventuali naufragi o comunque sparizioni definitive accertate o magari di possibili rientri sulla costa africana,  le persone a bordo – 733 in tutto – non sono state inserite nel censimento delle vittime, anche se tutto lascia credere che siano da considerarsi disperse. Questo il dettaglio (ciascun episodio è stato registrato nella scheda che segue a un mese di distanza dalla prima segnalazione di allarme):

Alarm Phone 23/25 marzo: barca da Bouidour (22 persone)

Alarm Phone 20 maggio: barca da Dajla con 34 persone (partite il 16 maggio)

Alarm Phone 3 giugno: barca da El Aajiun con 52 persone. Dispaccio rilanciato il 9 giugno e ripreso il 15 da El Diario, Canarias 7 e La Provincia.

Alarm Phone, 16 luglio: barca partita il 9 da Boujdour con 23 persone. Dispaccio lanciato il 16 anche da Heroes del Mar

Caminando Fronteras, dalla prima metà di aprile al 4/5 maggio: 3 barche con 177 persone (63, 58, 56)

Caminando Fronteras, dal 17 al 21 giugno: 3 barche con 93 persone (il 17 giugno 38 da Dakhla e 30 daNouakchot; il 21 giugno 25 da Boujodour)

Heroes del Mar, 6 giugno: barca da El Aajiun (Layoune) con 67 persone partita il 3 giugno. Allarme rilanciato da Alarm Phone il 12 e il 13 giugno.

Heroes del Mar, 29 giugno. Barca dal Sahara Occidentale partita il 25 giugno con 46 persone. Dispaccio rilanciato da Alarm Phone il 30 giugno.

La Provincia, 21 aprile: barca partita da Nuadibù con 8 persone

La Provincia, 21 maggio: barca partita da M’Bour (Senegal) con 102 persone. Prima segnalazione 28 maggio

Salvamento Maritimo 4-12 maggio: 3 barche con 109 persone (48, 39, 22)

 

Il 2020

Totale vittime: 2.416

Morti e dispersi a terra: 275 (Africa o Medio Oriente: 203.  Europa: 72)

Morti e dispersi in mare: 2.141

Per i morti in mare la ripartizione è la seguente

  • Mediterraneo occidentale (Marocco e Spagna) e Canarie: 921
  • Mediterraneo centrale (Italia, Libia, Egitto, Tunisia): 1.106
  • Mediterraneo orientale (Grecia e Turchia): 114

 

Unhcr. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 495  (Fonte: rapporto Unhcr fine settembree)

Oim. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 1.780 (al 27 dicembre. Fonte: rapporto Oim Libia e rapporto generale Oim 2020. Non inclusi i dati dei “naufragi fantasma”)

Il 2019

Totale vittime: 2.454

Morti a terra: 409 (Africa o Medio Oriente: 306. Europa: 103)

Morti e dispersi in mare: 2.045

Per i morti in mare la ripartizione è la seguente

  • Mediterraneo occidentale (Marocco e Spagna) e Canarie: 685
  • Mediterraneo centrale (Italia, Libia, Egitto): 1.295
  • Mediterraneo orientale (Grecia e Turchia): 65

 

Unhcr. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 1.327 (Fonte: rapporto Unhcr al 31 dicembre)

Oim. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 1.866 (Fonte: rapporto Oim al 31 dicembre)

Il 2018

Totale vittime: 2.648

Morti a terra: 361 (Africa o Medio Oriente: 285. Europa: 76)

Morti e dispersi in mare: 2.287

Per i morti in mare la ripartizione è la seguente

  • Mediterraneo occidentale (Marocco e Spagna) e Canarie: 824
  • Mediterraneo centrale (Italia, Libia, Egitto): 1.289
  • Mediterraneo orientale (Grecia e Turchia): 174

 

Unhcr. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 2.275 (Fonte: rapporto Unhcr al 31 dicembre)

Oim. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 2.043 (Fonte: Rapporto Oim 11 novembre)

Il 2017

Totale vittime: 3.498

Morti a terra: 476  (Africa o Medio Oriente: 425. Europa: 51)

Morti e dispersi in mare: 3.022

Per i morti in mare la ripartizione è la seguente

  • Mediterraneo occidentale (Marocco e Spagna, Canarie incluse): 189
  • Mediterraneo centrale (Italia, Libia, Egitto): 2.742
  • Mediterraneo orientale (Grecia, Turchia): 91

 

Unhcr. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 3.081 (rapporto al 28 dicembre)

Oim. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 3.139 (al 31 dicembre, rapporto annuale Oim)

 

 

Il 2016

Totale vittime: 5.822

  •  Morti a terra: 430
  • Morti e dispersi in mare: 5.392

Per i morti in mare la ripartizione è la seguente:

  • Mediterraneo occidentale (Marocco e Spagna incluse le Canarie): 247
  • Mediterraneo centrale (Italia, Libia, Egitto): 4.759
  • Mediterraneo orientale (Grecia, Turchia): 386

 

Unhcr. Totale vittime

  • Morti e dispersi in mare: 5.096 (fino al 31 dicembre, da Agenzia Ansa)

Oim. Totale vittime

  •  Morti e dispersi in mare5.079 (Fino al 31 dicembre, dato riferito da El Diario)

 

Il 2015

Totale vittime: 3.882

  • Morti a terra: 217
  • Morti e dispersi in mare: 3.665

Per i morti in mare la ripartizione è la seguente:

  • Mediterraneo Occidentale (Marocco e Spagna incluse le Canarie): oltre 205
  • Mediterraneo Centrale (Italia, Libia, Egitto): oltre 2.870
  • Mediterraneo Orientale (Turchia e Grecia ): circa 590

Osservazione

Secondo il quotidiano online turco Daily Sabah –  che cita fonti dell’Oim – i profughi morti nell’Egeo, tra la Turchia e la Grecia, dall’inizio dell’anno fino all’8 dicembre 2015, sono 627: ben 129 in più di quanto risulti a questo dossier a quella data. Se i dati riferiti da Daily Sabah sono esatti, il totale delle vittime sulle tre rotte mediterranee (ovest, centro ed est), inclusi i “morti a terra”, sale a oltre 4.000:

  • Totale vittime dossier: 3.882
  • Differenza vittime rotta orientale: 169
  • Totale generale: 4.051 (3.882 più 169)